Cronaca

Deposito incontrollato di rifiuti pericolosi, sanzioni per oltre 11mila euro

Deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e violazione della legislazione alimentare: i carabinieri hanno sequestrato circa 500 quintali di farine proteiche e denunciato il titolare di un’azienda in Valle Ufita.

Deposito di rifiuti pericolosi, scatta la denuncia

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato l’amministratore unico di un’azienda in Valle Ufita.

Le verifiche hanno permesso di accertare il deposito di un cumulo di rifiuti pericolosi di circa 30 metri cubi, costituiti da imballaggi contaminati da sostanze pericolose, contenuti all’interno di vari big-bags, che sono stati sottoposti a sequestro nonché la presenza di circa 500 quintali di farine proteiche, destinate alla produzione di mangime per animali di compagnia.

Le farine destinate al pet food

Le farine erano contenute in 34 sacchi, tutti privi di tracciabilità/rintracciabilità, con potenziale pericolo sanitario per l’alimentazione degli animali.

Nel corso dell’attività i Carabinieri hanno constatata la salagione di pelli animali in locali privi di autorizzazione, che ha comportato provvedimenti amministrativi e sanzioni per un importo complessivo di 11.500 euro.

 

Articoli correlati

Back to top button