Cronaca

Decreto flussi, la procedura della Prefettura per lavoratori non comunitari

AVELLINO. La Prefettura di Avellino informa che dalle ore 9 del 18 gennaioè possibile precompilare le domande di nulla osta all’assunzione di lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale ed autonomo per l’anno 2018 per complessive 12.850 quote. Sarà possibile inviare le domande – sempre online – attraverso lo stesso applicativo, dalle ore 9 del 23 gennaio 2018, settimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto Ministeriale del 15 dicembre 2017, concernente la programmazione transitoria dei flussi d’ingresso. 

Procedura

 

La procedura di compilazione dei moduli è interamente online, basterà accedere al sito web (qui il link). A partire dalle ore 9 del 24 gennaio 2018 è dunque possibile precompilare le domande di nulla osta all’assunzione di lavoratori non comunitari per lavoro stagionale. Anche in questa occasione, la Associazioni di categoria firmatarie dei Protocolli d’ intesa accreditate per le domande relative ai precedenti decreti flussi stagionali, potranno inviare le istanze per conto dei datori di lavoro che aderiscono alle rispettive associazioni.

 

Le domande

 

L’invio delle domande, invece, sarà possibile, sempre online, attraverso lo stesso applicativo, dalle ore 9 del 31 gennaio 2018, quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto. Il decreto flussi, prevede inoltre 18.000 quote per lavoro stagionale per lavoratori non comunitari residenti all’estero. Dei 18.000 ingressi ammessi, il decreto ne riserva 2.000 per lavoratori non comunitari provenienti dagli stessi Paesi che siano entrati in Italia per prestare lavoro subordinato stagionale per almeno una volta nei cinque anni precedenti, e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nulla osta pluriennale sempre per lavoro subordinato stagionale.

Paesi di provenienza dei lavoratori

I Paesi di provenienza sono: Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea, (Repubblica di Corea),Costa D’avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Ex Repubblica di Jugoslavia di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone,  India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldavia, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia , Ucraina. Tutte le informazioni sulla procedura di compilazione e sulle disposizioni del Dpcm sono contenute nella circolare congiunta Ministero dell’Interno – Ministero del Lavoro e Politiche sociali (circolare 0000169 del 17 gennaio 2018).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button