Cronaca

Covid, primo caso di “variante inglese” in Irpinia: contagiata un’infermiera del Moscati

L'infermiera presta servizio presso il reparto di terapia subintensiva

Covid, primo caso di “variante inglese” in Irpinia: contagiata un’infermiera del Moscati che presta servizio presso il reparto di terapia subintensiva. Avviato lo screening di massa di massa su tutte le persone che lavorano nel reparto.

Secondo l’Iss, quasi un contagio su 5 registrato in Italia dall’inizio di febbraio è da ricondurre alla cosiddetta “variante inglese“, per quanto riguarda la provincia di Avellino si tratta del primo caso.

Covid, in Irpinia rimo caso di “variante inglese”: contagiata infermiera del Moscati

Aveva già ricevuto il vaccino anti covid ma, come è ormai noto, il siero annulla gli effetti della malattia, ma consente comunque al virus di attecchire e, soprattutto, non impedisce che venga trasmesso agli altri. E così è stato, per un’infermiera in servizio nel reparto di terapia subintensiva del Moscati di Avellino, che ha contratto il covid in una delle sue forme più pericolose, quella derivante dalla cosiddetta “variante inglese.

Screening al personale

L’Azienda Ospedaliera ha iniziato immediatamente uno screening di massa sull’intero personale del reparto, i cui risultati verranno resi oggi.

Terza ondata

Per contenere la terza ondata dei contagi, e non andare in sofferenza, all’ospedale Moscati di Avellino, altri reparti sono stati convertiti e diventeranno area covid: si tratta dei reparti di Medicina d’urgenza e Pneumologia.

Articoli correlati

Back to top button