Cronaca

Covid al Moscati: sospesi altri due medici No vax

Sospesi senza stipendio fino alla fine dell'anno

Covid, sospesi altri due medici No vax dall’ospedale Moscati di Avellino. Stipendio azzerato fino alle fine dell’anno per i due medici che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid 19. Ma la lista dei medici e operatori sanitari che non hanno ancora provveduto all’immunizzazione potrebbe presto allungarsi.

Covid al Moscati di Avellino: sospesi altri due medici No vax

Il Moscati ha aggiornato la lista dei No vax che lavorano nelle strutture pubbliche della provincia di Avellino, mentendo quanto affermato sia dalla manager dell’Asl di Avellino, Maria Morgante, sia dal numero di Contrada Amoretta, Renato Pizzuti. I due dirigenti, infatti, nel corso di un evento pubblico a fine settembre avevano assicurato che gli operatori sanitari non vaccinati erano soltanto i tre (due in servizio all’Asl, l’altro al Moscati) scovati in un primo momento dalla commissione coordinata dell’ente di via Degli Imbimbo.

Invece, come anticipato da Il Mattino, la lista degli No vax è più lunga. L’altro giorno, altre due sospensioni di irpini, un infermiere e un fisioterapista, sono state fatte dall’Azienda ospedaliera universitaria Ruggi D’Aragona di Salerno. Mentre anche l’altro operatore dell’Asl di Avellino ha seguito l’esempio del collega che la settimana scorsa aveva fatto la prima dose del siero anti Covid, circostanza che ha consentito ad entrambi, così come previsto dalla normativa, l’immediata riammissione in servizio.


Articoli correlati

Back to top button