Avellino, secondo caso di coronavirus tra il personale del Moscati: positivo un addetto al Servizio di trasporto intraospedaliero dei pazienti

coronavirus-secondo-caso-positivo-ospedale-moscati-avellino

Avellino, secondo caso di coronavirus tra il personale del Moscati: positivo un addetto al Servizio di movimentazione e trasporto intraospedaliero

Avellino, secondo caso di coronavirus tra il personale del Moscati: positivo un addetto al Servizio di movimentazione e trasporto intraospedaliero dei pazienti ricoverati. Il caso è emerso dallo screening effettuato sui pazienti ricoverati e sul personale in servizio nell’Unità operativa di Cardiologia, dopo il caso della dottoressa positiva.

Avellino, secondo caso positivo di coronavirus tra il personale del Moscati

Hanno dato esito negativo i tamponi naso-faringei effettuati sui pazienti ricoverati e sul personale in servizio nell’Unità operativa di Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino, confermando il risultato restituito ieri dai tamponi rapidi tempestivamente eseguiti non appena si è avuta conoscenza della positività al Covid-19 di un dirigente medico del reparto, che è stato immediatamente sospeso dal servizio ed è in sorveglianza domiciliare.

I controlli

Il caso di positività del dipendente dell’Azienda ha fatto allargare il ventaglio dei controlli effettuati attraverso l’esecuzione di tamponi ed è emersa la positività al nuovo Coronavirus di un addetto al Servizio di movimentazione e trasporto intraospedaliero dei pazienti ricoverati (Stir).

Tamponi per gli operatori Stir

La Direzione aziendale ha già disposto l’esecuzione ad horas dei tamponi rapidi per tutti gli operatori dello Stir, sebbene siano dipendenti di una ditta appaltatrice esterna. Contestualmente, si stanno effettuando anche i tamponi naso-faringei, il cui esito si conoscerà domani. Infine, in collaborazione con l’Asl di Avellino, è stata avviata l’indagine epidemiologica sui contatti di caso all’interno dell’Azienda.

TAG