Cronaca

Coronavirus, al Moscati non ci sono più posti per i malati: l’allarme

Al Moscati non ci sono più posti per i malati di coronavirus. La situazione diventa sempre più drammatica. Dopo il Cotugno, è l’ospedale campano che ospita più infetti.

Al Moscati mancano i posti per i pazienti affetti da coronavirus

A renderlo noto, con una comunicazione ufficiale, è Vincenzo Castaldo che ha annunciato la difficoltà di ospitare nuovi pazienti.

L’allarme

Castaldo chiede di attivare la centrale operativa regionale “per il trasferimento di eventuali pazienti Covid-19 presso altre strutture”.

“Non abbiamo più posti, un unico letto in terapia intensiva, ma sono 97 quelli in osservazione». Significa che il Moscati o elimina altri reparti o gli ammalati, anche quelli in attesa di tampone, dovranno andare altrove. Ieri sera, alle 20, i 4 sospetti arrivati in pronto soccorso erano in isolamento, ingolfando il reparto: dovevano essere trasferiti in altri ospedali. «Dopo il Cotugno siamo l’ospedale con il maggior numero di pazienti

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio