Cronaca

Coronavirus: carenza di sangue al Moscati, sospesi gli interventi chirurgici per garantire le emergenze

Coronavirus: carenza di sangue al Simt del Moscati. Sospesi gli interventi chirurgici in elezione su tutto il territorio provinciale per garantire le emergenze

Coronavirus: carenza di sangue al Moscati, interventi sospesi

A causa dell’emergenza Covid-19 e con l’entrata in vigore del DPCM del 9-3-2020, è emersa una drammatica riduzione della disponibilità di donatori per l’approvvigionamento sangue. La carenza di sangue coinvolge tutta la Campania e non è possibile nemmeno ottenere un supporto extra-regionale.

Il provvedimento

Pertanto, il Servizio Immunoematologia e Medicina Trasfusionale (Simt) dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino, centro di riferimento provinciale per la gestione (raccolta, lavorazione e assegnazione) del sangue e degli emocomponenti, è impossibilitato a soddisfare tutte le richieste che arrivano dalle strutture territoriali e dalla stessa Azienda Moscati.

Stop agli interventi

Si rende quindi necessaria l’immediata sospensione fino a data da destinarsi di tutta l’attività chirurgica in elezione (interventi chirurgici programmati) per poter garantire l’assegnazione di emocomponenti in urgenza/emergenza.

Le strutture in Irpinia

Il provvedimento di sospensione temporanea delle attività chirurgiche in elezione è stato comunicato, oltre che alle Unità operative interessate della Città Ospedaliera e del plesso “Landolfi” di Solofra, a tutte le Direzioni Sanitarie delle seguenti strutture esterne afferenti al Simt dell’Azienda “Moscati”: Presidio Ospedaliero “Frangipane” di Ariano Irpino, Presidio Ospedaliero “Criscuoli” di Sant’Angelo dei Lombardi, Clinica “Malzoni”-Villa dei Platani di Avellino, Casa di Cura “Villa Esther” di Avellino, Clinica “Montevergine” di Mercogliano, Casa di Cura “Santa Rita” di Atripalda e Casa di Cura “Villa Maria” di Mirabella Eclano.

L’appello

Si coglie l’occasione per lanciare un appello alla donazione di sangue per fronteggiare le emergenze, per dare supporto ai pazienti che non possono fare a meno delle trasfusioni e per consentire una rapida ripresa degli interventi chirurgici programmati.

Articoli correlati

Back to top button