Coronavirus, la Asl di Avellino dispone l’isolamento per cinque cittadini cinesi residenti in Irpinia

coronavirus-irpinia-famiglia-solofra-isolamento

Coronavirus, la Asl di Avellino dispone l'isolamento per cinque cittadini cinesi residenti in Irpinia: tutti sono stati in Cina

Coronavirus, la Asl di Avellino dispone l’isolamento per cinque cittadini cinesi residenti in Irpinia: tutti sono stati in Cina nel preriodo in cui stava iniziando il contagio.

Coronavirus in Irpinia: cinque cittadini cinesi in isolamento

Il primo caso ad Avellino, dove una donna che si era recata al Moscati per la dialisi è stata sottoposta a controllo dopo aver comunicato il suo ritorno, recentemente, da un viaggio in Cina.

I casi

Poi i casi di due studentesse minorenni residenti a Casalbore e Pietrastornina, che frequentano un istituto superiore a Benevento. Ancora, Zhonghua Huang, il 38enne residente a Bisaccia, rientrato dalla Cina il 6 febbraio. Infine l’ultimo caso, ieri, che riguarda un 40enne, gestore di un bar di Mirabella Eclano.

Le condizioni dei cittadini in isolamento

Secondo quanto si apprende, i cinque cittadini cinesi stanno bene, nessuno ha febbre o presente sintomi riconduibili al contagio. Ma la loro presenza in Cina nel periodo recente ha fatto scattare la profilassi immediata che, secondo il protocollo regionale, prevede l’isolamento per 14 giorni, tempo di incubazione del virus.

I sindaci

A segnalare gli ultimi casi sono stati i sindaci dei Comuni interessati che, venuti a conoscenza della permanzenza in Cina di alcuni concittadini, si sono immediatamente attivati e hanno avvertito la Asl.

Possibile caso a Grottaminarda

Il sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, ha segnalato il rientro di una famiglia dalla Cina: anche per loro è scattata la profilassi.

TAG