Economia

Avellino, fondi per oltre 300mila euro per l’emergenza alimentare: ecco come verranno impiegati

All’indomani del nuovo DPCM, che ha stanziato fondi da destinare ai singoli Comuni da utilizzare per l’emergenza coronavirus, la notizia che ad Avellino siano stati destinati oltre 300mila euro di contributi fa tirare un sospiro di sollievo. Ecco come verrà utilizzato il denaro che, a quanto sembra, dovrebbe arrivare già domani.

Avellino, 309mila euro di fondi per l’emergenza coronavirus

Secondo le stime dell’Anci, nel Capoluogo irpino arriveranno, probabilmente già domani, fondi per  309mila euro, ma non è tutto: altri contributi dovrebbero arrivare, secondo un calcolo effettuato dall’assessore al Bilancio, Vincenzo Cuzzola. I contributi consentiranno l’erogazione di circa mille buoni pasto, da 300 euro l’uno, destinati ai cittadini indigenti.

Le ipotesi

L’assessore alle Finanze del Comune, per evitare le lungaggini della burocrazia, e bypassare il meccanismo delle gare d’appalto, vorrebbe proporre direttamente uno sconto alla cassa dei supermercati, come se fosse un’apertura di credito per gli aventi diritto al bonus. Il denaro, se la soluzione andasse in porto, verrebbe anticipato dall’Ente, che poi verrebbe rimborsato dal Governo.

I fondi

Dopo gli 8 milioni di euro del pre dissesto, arrivati dal Ministero dell’Interno, ci sarà, dunque, anche l’anticipo delle due rate del Governo rispetto ai trasferimenti statali previsti ogni anno.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto