Cronaca

Le Consigliere di Parità Campane insieme contro la violenza sulle donne

In occasione della Giornata Internazionale dell’Onu per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra in tutta Italia il 25 novembre, la Consigliera di Parità della Provincia di Avellino, Antonietta De Angelis partecipa alla redazione di un  documento contenente proposte operative e concrete in merito.

La rete delle Consigliere di Parità della Regione Campania ha  sottoposto all’attenzione  del   Presidente  e del  Sottosegretario  del Consiglio dei Ministri , il suddetto documento chiedendo  l’adozione delle misure  a favore delle donne  vittime di violenza.

“La violenza sulle donne è un dramma dal quale si esce solamente attraverso un lungo percorso di  eliminazione delle diseguaglianze  basate sul genere, di affermazione culturale dell’accettazione e del rispetto della inviolabilità della persona, di abbattimento degli stereotipi sessisti  ma, anche e soprattutto, attraverso la realizzazione dell’indipendenza economica delle donne. È noto a tutti e a tutte che raramente viene denunciata la violenza che le donne subiscono all’interno della famiglia da parte dei mariti, conviventi etc., a causa della mancanza di libertà economica. Risulta necessario porre in essere  una strategia di respiro nazionale” queste le parole a conclusione del documento inviato  al  Presidente del Consiglio dei Ministri,  Claudio Gentiloni, e al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,  Maria Elena Boschi.

Secondo i dati riportati dalle Consigliere di Parità della Regione Campania, risultano necessari interventi urgenti e puntuali da parte del Governo nazionale e delle Istituzioni tutte.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto