Cronaca

Cervinara, sanitari del 118 aggrediti dal branco | “Su questa storia si faccia chiarezza”

Quando i Carabinieri sono arrivati sul luogo dell'aggressione non hanno trovato nessuno

Sanitari del 118 sono stati aggrediti dal branco nella notte a Cervinara: secondo quanto riportato dal Mattino, quando i Carabinieri sono arrivati sul luogo dell’aggressione non hanno trovato nessuno. “Su questa storia si faccia pie chiarezza”

Sanitari aggrediti nella notte a Cervinara

Ancora un episodio di violenza in Irpinia. Domenica scorsa in tanti hanno sfilato contro ogni forma di violenza, ma a distanza di poche ore ci si ritrova con un equipaggio del 118 aggredito da un gruppo di giovani ed evidentemente in preda all’alcol o a sostanze stupefacenti.

La richiesta di soccorso dei 118

Nella notte tra lunedì e martedì, il 118 è stato chiamato per un intervento di soccorso, dove era stata segnalata la presenza un giovane che si era sentito male. L’ambulanza è subito partita ed ha raggiunto il luogo della segnalazione, effettivamente trovando un giovane in gravi condizioni, il medico e l’infermiere hanno soccorso il giovane e viste le condizioni lo stavano caricando in ambulanza per trasportarlo in ospedale. A quel punto è scattata la cieca violenza di alcuni ragazzi che erano in compagnia del giovane. Hanno in tutti i modi cercato di impedire che il giovane venisse caricato in ambulanza. L’infermiere che era alla guida ha quindi chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, ma senza risultato perché impegnate. Nel frattempo il giovane che si era sentito male ha cominciato a dare in escandescenza ed ha forzato il portellone del mezzo di soccorso, danneggiandolo e allontanandosi insieme agli altri ragazzi. Al personale del 118 non è rimasto altro da fare che tornare alla sede.

L’intervento dei Carabinieri

Nel frattempo è giunta la gazzella dei Carabinieri che sul posto non ha trovato nessuno. “Su questa storia è necessario che le forze dell’ordine facciano piena chiarezza perché davvero non è più tollerabile che possano accadere fatti del genere”, ha detto un residente della frazione Valle.

Articoli correlati

Back to top button