Cronaca

Cervinara, i resti umani sono di Moscatiello: ora i funerali

Di Moscatiello, 57 anni, si era perse le tracce dalla mattina del 26 giugno scorso. Ora la salma tornerà ai familiari per i funerali

Sono di Antonio Moscatiello i resti umani ritrovati lo scorso 8 ottobre sui monti di Cervinara. La conferma arriva dall’analisi del Dna sui resti ritrovati in una zona non molto distante da quella dove a fine settembre era stato ritrovato un teschio. Di Moscatiello, 57 anni, si era perse le tracce dalla mattina del 26 giugno scorso. Ora la salma tornerà ai familiari per i funerali.

Resti umani trovati a Cervinara: la conferma de Dna

Come riporta Il Mattino, il 20 settembre scorso, in località Coppola, un cercatore di funghi aveva ritrovato un teschio umano. Il collegamento ad Antonio Moscatiello è stato istantaneo poiché il 57enne frequentava abitualmente quel luogo. Sul teschio sono stati svolti diversi accertamenti. Poi nel pomeriggio dell’8 ottobre alcuni ragazzi mentre raccoglievano castagne in un fondo privato, avevano visto tra i rovi dei resti umani.

Le indagini

Gli agenti del Commissariato di polizia di Cervinara avevano repertato anche un telefono cellulare, alcuni abiti ed un paio di scarpe, che sono stati riconoscuti da un nipote di Antonio Moscatiello. Sullo scheletro il medico legale incaricato dalla procura di Avellino ha compiuto una serie di accertamenti, non ultimo l’esame del Dna che ha consentito di identificare quei resti come appartenenti al corpo di Antonio Moscatiello. A breve i funerali.

Articoli correlati

Back to top button