tv e spettacoli

C’è Posta Per Te: la storia di Antonio da Lioni, in provincia di Avellino

Questa è la storia di un padre che vuole rivedere i suoi figli

C’è Posta Per Te la storia di Antonio da Lioni, in provincia di Avellino. La storia di un padre che vuole riallacciare un rapporto con i suoi figli. Sono anni che non si parlano a causa di alcune problematiche e divergenze, ma adesso vuole chiedere perdono.

C’è Posta Per Te: la storia di Antonio da Lioni, ad Avellino

A detta di Antonio, lui è sempre stato un padre esemplare. Ha poi confessato di aver perso la testa per una donna proveniente dalla Germania che aveva grandi disponibilità economiche. Si è lasciato trasportare da una vita agiata, fuggendo con quella donna. Adesso è arrivato in trasmissione per farsi perdonare dai figli dichiarando: ‘‘Ho bisogno di voi nella mia vita, con tutti gli sbagli che ho fatto”. ”Sono qui a chiedervi di poter far parte della vostra vita’‘. ‘‘Mi vergogno veramente di non essere stato un padre per voi, ma datemi la possibilità del vostro perdono”. Tutti i figli, però, hanno sorriso mentre lo ascoltavano, mostrando che credevano poco alle sue parole.

Il figlio Giuseppe ha dichiarato di non provare nulla quando lo guarda. ‘‘Non gli devo niente’‘, ha sostenuto. La figlia Flora invece ha detto che lo saluta, ma ”gli fa pena”. Giuseppe interviene dicendo: ”A stento sa i nomi dei suoi nipoti, ci cerca solo per la vecchiaia”. Attualmente ha una compagna, ma i figli non ne sanno nulla. ”Abbiamo tutti un equilibrio adesso, quando siamo insieme non parliamo di lui, non è nei nostri pensieri”, continua a sostenere Giuseppe. A quanto pare, la figlia Flora, riesce a salutarlo perché è sempre stata più legata a lui. I figli a cui si è rivolto sono ben cinque: Giuseppe, Giovanna, Tina, Flora e Renato.


c'è posta per te


La decisione dei figli

Il padre ha poi accusato il figlio di Giuseppe di aver fatto lo stesso, in quanto ha lasciato la prima moglie per un’altra donna. Ovviamente è scoppiato un litigio acceso in studio. Alla tutti i figli hanno deciso di chiudere la busta e di non perdonarlo.

Back to top button