Cronaca

Cassano Irpino: vendita illegale di alcolici a minori, denunciato titolare di un bar

L'accertamento è scattato dopo che un giovane è stato ricoverato a causa di un'intossicazione da alcol

Beccato a vendere alcolici a minorenni. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Montella hanno denunciato il titolare di un bar di Cassano Irpino, ritenuto responsabile del reato di Somministrazione di bevande alcooliche a minori.

Vendita illegale di alcolici a minori: scatta la denuncia

I fatti per i quali l’accertamento ha portato alle contestazioni risalgono alla scorsa settimana quando un ragazzo, dopo aver accusato un malore, era stato ricoverato all’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi per “Intossicazione acuta da alcool”. Le informazioni raccolte dai militari hanno consentito di localizzare l’esercizio dove il minore di un comune limitrofo aveva acquistato le bevande alcoliche, vendute senza accertarsi dell’età, poi consumate con alcuni amici.

Oltre alle previste sanzioni amministrative (anche per l’inosservanza delle norme per il contenimento della diffusione del Covid-19) con la conseguente chiusura dell’attività commerciale, per il titolare dell’esercizio è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

Il consumo di alcol tra i giovani

Il consumo di alcolici è un fenomeno sempre più diffuso tra i giovanissimi, che eccedono nel bere fino a stare male. La vigilanza dei Carabinieri si pone come importante strumento di contrasto volto ad impedire la vendita di prodotti alcolici ai minorenni soprattutto nei luoghi della movida e dell’intrattenimento giovanile quali discoteche, locali notturni, pub e bar. All’azione di repressione, tuttavia, è fondamentale affiancare anche un’attività preventiva di informazione sui rischi, anche gravi, che l’alcol ha sulla salute.

Articoli correlati

Back to top button