Economia

Capodanno 2018, boom di turisti in Campania

Natale e Capodanno da record in Campania per il settore turismo. Lo rivela il sondaggio Abbac (associazione dei bed & breakfast e affittacamere della Campania). Secondo l’Osservatorio Turistico Extralberghiero, che monitora costantemente i flussi turistici delle strutture ricettive mediante contatti diretti con gestori e agenzie, sarà difficile nelle prossime ore trovare una camera libera a Napoli, Salerno,  sulla Costiera Amalfitana e quella Sorrentina, per trascorrere il Capodanno.

 

Le prenotazioni

 

Il numero di prenotazioni nelle zone più ambite della Campania è pari al 95%. Come anticipato in un articolo de L’Occhio di Salerno, si registrano trend positivi per le aree a Nord e a Sud di Salerno con un buon traino per i comuni della Costiera Amalfitana come Vietri sul Mare e Cetara. Ad Amalfi si arriva a spendere anche 150 euro per un pernottamento mentre a Sorrento e nei comuni limitrofi i prezzi oscillano dagli 80 euro a 120 euro. Secondo i dati diffusi, nel Sannio e nel casertano, così come in Irpinia, i turisti preferiscono agriturismi e B&B. Per chi volesse trascorrere il Capodanno in Irpinia,  sono numerosi i veglioni organizzati ad Avellino e provincia, molti puntano sul benessere con Spa e percorsi relax (qui l’elenco degli eventi in programma).

 

Il presidente “Abbac”

 

“Appare ormai indispensabile lavorare ad un piano turistico pluriennale, considerato che la Campania non vive più di periodi episodici di successo ricettivo ma è ormai una meta costante anche in periodi di destagionalizzazione – ha dichiarato il presidente Abbac, Agostino Ingenito -. Noi siamo pronti a fare la nostra parte e abbiamo necessità di condividere progetti di investimenti che abbiano però la possibilità di essere accompagnati”.

“Si tratta – continua Ingenito – di dati che ci entusiasmano e che danno conto dell’appeal sempre crescente della nostra Campania che è in grado di intercettare flussi di turismo individuale che sceglie la vacanza da sé, mediante la rete internet, preferendo puntare sull’eccezionale binomio cultura ed enogastronomia per trascorrere le feste natalizie”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button