Cronaca

Cane perso a Capodanno ritrovato dalle Guardie Ambientali

MERCOGLIANO. Ritrovato cane disperso, l’operazione della Gadit (Guardie Ambientali D’Italia)  sezione di Avellino impegnata  nel ritrovamento e riaffido di un cane padronale.  Un equipaggio  della Gadit impegnato in una pattuglia di vigilanza ambientale, si  è  imbattuto in un bellissimo  cagnolino di razza lagotto che vagava sul ciglio della strada che collega Summonte ad Ospedaletto. Da subito lo stato del cane impaurito è stato da campanello d’allarme per  le guardie zoofile della Gadit. Il povero animale che subito si è fatto avvicinare, riportava al collo una medaglietta con un numero di telefono.

 

Il ritrovamento

 

La pattuglia  ha avvertito il Presidente della Gadit  della situazione, lo stesso si è messo in contatto con il numero di telefono che era riportato sulla medaglietta del povero cagnolino, a quell’utenza  rispondeva  il  suo padrone, un anziano signore C.F di 75 anni residente a Napoli. Lo stesso raccontava al Presidente che il cagnolino era scappato, per colpa dei fuochi sparati,  la notte di Capodanno, da casa di amici a Mercogliano dove insieme stavano festeggiando la fine dell’anno. I prorpietari lo stavano cercando da quella notte.  Il Presidente  subito sul posto insieme al Veterinario convenzionato a questa Associazione, per visitare il cagnolino, per poi riportarlo a Napoli, per consegnarlo al legittimo  proprietario.

 

La soddisfazione della Gadit

 

Si sottolinea l’importanza della vigilanza Ambiental,,Zoofila sul Territorio Irpino. Questi risultati sono importanti per la stessa Associazione presente ad Avellino da 4 anni e ben radicata. Il Presidente Gadit ringrazia i suoi volontari delle attività che svolgono quotidianamente per questa associazione, ricordando che tutto quello che riesce a fare la Gadit è solo per la capacità dei propri volontari che si autotassano per coprire le spese fisse  che la stessa associazione deve affrontare quotidianamente.

Articoli correlati

Back to top button