Cronaca

Delitto Bembo, danneggiata l’auto di un parente di Iannuzzi

Danneggiata l’auto di un parente di Nico Iannuzzi, accusato di essere l’aggressore del 20enne Roberto Bembo accoltellato la mattinata di Capodanno. Anche per questo l’indagato, insieme a Luca Sciarrillo, è stato trasferito nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Lo riporta il Mattino.

Bembo, danneggiata auto di un parente di Iannuzzi

Danni alla vettura in uso a un familiare del 31enne accusato della morte del 20enne di Mercogliano. Anche per quest’ultimo episodio i due indagati, Iannuzzi e Luca Sciarrillo di 28 anni, ristretti nel carcere di Bellizzi Irpino sono stati trasferiti in altri due carceri campane: il primo a Caserta, l’altro a Salerno. La decisione è stata presa per motivi di sicurezza.

La dinamica

Secondo una prima dinamica, alla vettura sono stati squarciati gli pneumatici. L’auto come precedentemente riportato era in uso ad un familiare di Iannuzzi, accusato di essere l’aggressore che la mattina di Capodanno ha accoltellato il giovane.

Un fatto che mette in allerta le forze dell’ordine se tutto dovesse confermare il collegamento con la tragedia di Capodanno.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button