Cronaca

Bambola ritirata dal commercio, conteneva sostanze dannose per i bambini

Giochi contraffatti e non certificati, contengono grandi quantità di ftalati, un tipo di sostanze tossiche che possono avere effetti devastanti nei bimbi. A lanciare l’allarme il nostro Ministero della Salute, in ambito europeo, che ha ritirato dal commercio la bambola con accessori “Adorn Article” della Jiaruifeng Toys Factory, importata dalla ditta Royal Collection Group S.r.l.

Ad eseguire le analisi sulla bambola in questione, il Laboratorio Uooml di Desio, gli accertamenti hanno documentato la presenza di Dehp ftalato di bis (2-etilesile) al 37,3%. Il  rischio sanitario consiste in possibili danni al sistema riproduttivo causati dalla presenza di di-ftalato (2-etilesil) (Dehp) contenuto nel materiale plastico del giocattolo.  Gli ftalati sono sostanze tossiche per organi riproduttivi, soggette a restrizione europea. Il loro utilizzo non è consentito a concentrazioni superiori allo 0,1%, né nei giocattoli né negli articoli destinati all’infanzia.

La presenza di ftalati nei giocattoli e il conseguente ritiro dal commercio in vari Paesi europei viene segnalato sistematicamente nel sistema Rapex a partire dal 2005. Secondo gli ultimi rapporti del ministero della Sanità si tratta prevalentemente di articoli di origine cinese. Più di 110 notifiche emesse dal 2008 riguardano questa categoria di prodotti pericolosi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button