Cronaca

Avellino, raid in Viale Italia: condannato anche il figlio di Casanova

Condannato anche Vittorio a 8 anni dopo la pena inflitta al padre Ciro, per la sparatoria di luglio 2021

Raid in Viale Italia, ad Avellino, la notte della semifinale degli Europei nel luglio del 2021: secondo quanto riportato dal Mattino, dopo la pena inflitta a Ciro Casanova, è stato condannato anche il figlio Vittorio a 8 anni di reclusione.

Avellino, raid in Viale Italia: condannato anche Vittorio Casanova

È stato condannato anche il figlio Vittorio Casanova, a otto anni di reclusione al termine del rito abbreviato, per la sparatoria nella notte del luglio 2021 durante i festeggiamenti della semifinale degli europei: l’accusa è il tentato omicidio di Gianluca ed Ettore Ferrara. Il giovane è stato assolto invece dal tentato omicidio di Ivan Santamaria, che quella sera si trovava con i due Ferrara. Attualmente Vittorio è sottoposto agli arresti domiciliari con le autorizzazioni al lavoro, alla palestra e alla scuola guida.

La pena inflitta al padre

Il padre, Ciro Casanova precedentemente è stato condannato a 8 anni e 6 mesi.

Il pm Vincenzo Russo al termine della sua requisitoria aveva chiesto 10 anni di reclusione per Casanova, accusato di triplice tentato omicidio e detenzione illegale di arma da fuoco, per aver ferito tra il 6 e il 7 luglio scorso, tre persone, una delle quali aveva avuto una lite con il figlio Vittorio, a sua volta in attesa di essere processato dal Tribunale dei minori.

Avellino, spari durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia

Paura ad Avellino, spari durante i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia sulla Spagna a Euro 2020. Sei proiettili sono stati esplosi contro un’auto parcheggiata lungo il tratto di strada in prossimità della congiunzione con Via De Conciliis. Si segue la pista del regolamento di conti.

Sono state tre le persone centrate da colpi di arma da fuoco lungo viale Italia. Si tratta di Gianluca Ferrara, 48 anni, il figlio Ettore di 26, entrambi con precedenti, e Ivan Santamaria, di 28 anni, già noto alle cronache perché accusato di aver aggredito l’assessore comunale Giuseppe Giacobbe.

Sul posto sono giunti i Carabinieri, Guardia di Finanza, agenti della Polizia e sanitari del 118. Giuseppe ed Ettore Ferrara sono stati trasportati all’ospedale Moscati. Ivan Santamaria, invece, ha raggiunto autonomamente il pronto soccorso.

Articoli correlati

Back to top button