Cronaca

Avellino, i comitati dal prefetto Tirone «Stir, no all’ampliamento»

AVELLINO. Una delegazione del comitato “Salviamo la valle del Sabato” presieduto da Franco Mazza, medico e attivista. Ieri mattina è stata ricevuta dal prefetto di Avellino, Maria Tirone per discutere della lunga battaglia sulla proposta di ampliamento dello Stir della frazione di Pianodardine. L’incontro è durato due ore. La delegazione intervenuta nel corso dell’incontro era composta dal vicepresidente dell’associazione, Claudio D’Onofrio, Sonia Mazzariello, Rosa De Padua, Bruno Bruschi ed Edoardo De Nicolais, responsabile di Acu Campania. Lo scopo dell’incontro era far conoscere al prefetto Tirone la storia di quel comprensorio devastato da tanti inquinamenti.

L’ultimo episodio che ha danneggiato l’ambiente sarebbe avvenuto la scorsa estate quando fu scoperto un canale che versava nelle acque del fiume Sabato liquami scuri. Infatti, l’elevata concentrazione di nitrati rilevati dalle analisi non ha sciolto dubbi sulla morte della tipica fauna ittica fluviale con il quale sono stati eseguiti controlli e prelievi su iniziativa delle autorità proposte.

«Siamo rimasti colpiti dalla straordinaria capacità d’ascolto del prefetto Tirone – ha detto il leader Franco Mazza come riportato dal quotidiano Il Mattino che riporta questa notizia sulle problematiche che abbiamo esposto attraverso la proiezione di un filmato che racconta la triste immagine della nostra realtà. Speriamo che si riesca ad instaurare una controllo per la Valle del Sabato. Si deve fare sul serio, e non si può perdere altro tempo. Confidiamo nell’impegno del prefetto Tirone, a Montefredane soltanto pochi cittadini si stanno mobilitando contro l’ampliamento dello Stir».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button