Cronaca

Matrimonio finisce in tragedia, Danilo muore a 22 anni stroncato da un infarto

Domani saranno celebrati i funerali del 22enne nella chiesa Maria Assunta in Cielo di Valle alle 10.30

Dramma a Capaccio Paestum. Poco prima della mezzanotte, nel corso di un matrimonio in un noto ristorante della zona, un 22enne di Avellino, Danilo D’Argenio, è morto per un arresto cardiaco.

Avellino: Danilo si accascia e muore a 22 anni

Come riporta “Il Mattino”, il 22enne si trovava nel giardino del locale, diceva di non sentirsi bene quando improvvisamente si è accasciato al suolo. Diverse le telefonate al 118. Un’ambulanza medicalizzata dell’associazione Santa Lucia in servizio presso il Psaut locale e l’unità rianimativa della Croce Gialla di Agropoli sono giunti nella struttura rapidamente, ma purtroppo tutto è stato inutile.

Arresto cardiaco: questa è la causa del decesso di Danilo. Il dramma si è consumato sotto gli occhi increduli di parenti e amici, e dei cugini che qualche ora prima avevano pronunciato il fatidico sì nella chiesa di Valle.

Il funerale

Domani saranno celebrati i funerali del 22enne nella chiesa Maria Assunta in Cielo di Valle alle 10.30. La salma è stata liberata dal magistrato di turno, dopo l’esame esterno del corpo eseguito dal medico legale che ha confermato il decesso per cause naturali. Non è stato necessario effettuare l’autopsia. Un malore fatale, un infarto ha fermato il cuore d’oro di Danilo.

Le indagini

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo, che a loro volta hanno allertato il magistrato di turno. In poco tempo, s’è capito che il decesso era avvenuto per cause naturali. Secondo i familiari, Danilo, che era figlio unico, non soffriva di altre patologie. Lo scorso 10 giugno aveva ricevuto la dose di vaccino Johnson & Johnson, senza avere alcun effetto. Non ci sono comunque correlazioni con il siero anti-covid.

Danilo D’Argenio studiava all’Università di Ferrara. I genitori Elio ed Elena Pacilio, sognavano una vita ricca di soddisfazioni e di successi per quel figlio generoso, diligente, amico di tutti. Un malore fatale ha distrutto tutti i sogni di un ragazzo strappato troppo presto alla vita terrena.

Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Back to top button