Cronaca

Avellino, arbitro aggredito a calci e pugni durante partita di Prima Categoria: due giocatori squalificati

Follia su un campo di calcio in provincia di Avellino: un arbitro napoletano è stato aggredito a calci e pugni durante una partita di Prima Categoria. A scatenare la violenza un rigore dato ai padroni di casa. Due giocatori squalificati.

Avellino, arbitro aggredito a calci e pugni durante una partita di Prima Categoria

I fatti sono avvenuti nei minuti finali della gara tra Bonito e Orsara di Puglia, valevole per i playout di Prima Categoria, disputatasi l’11 maggio scorso. Le squadre erano sul punteggio di 2-2 quando il direttore di gara ha assegnato un calcio di rigore a favore dei padroni di casa. Questo ha fatto scattare la furia degli avversari. Un giocatore si è avvicinato all’arbitro spintonandolo e strattonandolo, fino a quando un commissario di campo è intervenuto per evitare il peggio. Poi l’estremo difensore dell’Orsara di Puglia ha iniziato a sferrargli calci e pugni fino a quando il direttore di gara ha sospeso l’incontro.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio