Cronaca

Avellino, 27enne nasconde un chilo di eroina nel bagno di casa: arrestata

Avellino, una ragazza di 27 anni A.P., residente nella periferia del capoluogo, nella giornata di ieri 6 giugno, al termine di una perquisizione domiciliare, effettuata congiuntamente dagli agenti della Guardia di Finanza del comando di Avellino e di Benevento, è stata trovata in possesso di un chilo di eroina.

L’ingente quantità di droga era stata dalla giovane occultato nel bagno della sua abitazione, laddove gli inquirenti nel corso di una perquisizione domiciliare hanno rinvenuto due imballaggi contenenti la sostanza stupefacente.

Avellino, nasconde eroina nel bagno: arrestata 27enne

I due involucri, come riporta il quotidiano “il Mattino“, erano stati nascosti all’interno di un borsello riposto nel tentativo di confonderlo con gli altri oggetti personali nel bagno. Nell’abitazione, i militari della Guardia di Finanza hanno trovato anche un bilancino di precisione e un coltello, strumenti che ad avviso degli inquirenti, sarebbero stati utilizzati da A.P. per effettuare il taglio, e successivamente pesare e confezionare la sostanza stupefacente, per poi destinarla alla vendita.

Inoltre, gli uomini della guardia di finanza, nel corso della perquisizione effettuata in casa della giovane, hanno rinvenuto e posto sotto sequestro anche alcuni telefoni cellulari. Sequestro probatorio dei telefonini, che potrebbe rivelarsi utile nel prosieguo investigativo, al fine di individuare i contatti tenuti dalla 27enne avellinese, al fine di risalire agli eventuali pusher, dai quali la stessa si riforniva della sostanza, nonché agli acquirenti che si rifornivano dalla stessa.

Il provvedimento

Al termine dei controlli eseguiti dagli agenti delle Fiamme gialle, A.P., su disposizione del sostituto procuratore di turno, è stata sottoposta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Il pubblico ministero, Antonella Salvatore, ha già provveduto a richiedere la convalida della misura precautelare emessa a carico della giovane, difesa dall’avvocato Carmine Danna.

Dunque, la 27enne, già nella giornata di domani, potrebbe comparire dinanzi al giudice per le indagini preliminari per l’udienza di convalida del fermo. Intanto il legale della donna, sta valutando la linea difensiva per la giovane incensurata e prima mai finita nel mirino delle Forze dell’ordine.


Articoli correlati

Back to top button