Cronaca

Pitbull pericolosi, il sindaco di Atripalda firma l’ordinanza

Atripalda, arriva l'ordinanza anti pitbull del sindaco Spagnuolo: "Abbiamo previsto sanzioni molto più alte per le deiezioni canine"

Ad Atripalda arriva l’ordinanza anti pitbull. Un provvedimento del sindaco Paolo Spagnuolo che arriva dopo che un poliziotto ha rischiato pesanti conseguenze sotto i morsi di due feroci pitbull mentre stava facendo footing come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Atripalda, arriva l’ordinanza anti pitbull

Il primo cittadino ha provveduto ad adottare un’ordinanza che disciplina la custodia e condotta dei cani nonché sulla detenzione di strumenti per la raccolta delle deiezioni. “L’obiettivo è duplice, tutelare l’ambiente e garantire la pacifica convivenza tra i cittadini ed i nostri amici animali” scrive il primo cittadino che con il provvedimento delle scorse ore ha inasprito le ammende previste in caso di inosservanza dei provvedimenti adottati.

Ad esempio, in di mancata detenzione di idonei strumenti di pulizia e raccolta delle deiezioni, scatterà una multa di almeno 200 euro. Inoltre, i proprietari dei cani oltre a portare una museruola da applicare in caso di situazioni rischiose, dovranno sempre utilizzare sempre un guinzaglio ad una misura non superiore a metri 1,50 durante una passeggiata nelle aree urbane e negli spazi aperti al pubblico. Ai proprietari di cani, inoltre, è fatto obbligo di munirsi sia di kit per la raccolta delle deiezioni solide degli animali che di un contenitore con acqua per lavare le deiezioni liquide dal suolo pubblico.

La decisione del sindaco

“Abbiamo previsto sanzioni molto più alte per le deiezioni canine. Visto l’episodio di aggressione da parte di un pitbull ho firmato un’ordinanza sindacale dove si prevede l’uso obbligatorio del guinzaglio e l’obbligo di portare la museruola con sé e di farla indossare obbligatoriamente al cane nei luoghi affollati e ogni qualvolta ci sia un rischio. Questo per la sicurezza. Se si va per esempio con il cane sulla pista ciclabile è evidente che poiché ci sono molte persone che fanno attività sportiva, lì ci può essere un rischio e i proprietari dei cani sono obbligati a far indossare la museruola” ha spiegato il primo cittadino.

Articoli correlati

Back to top button