Cronaca

Ariano Irpino, la città non dimentica: 48 rintocchi di campana per ricordare le vittime del Covid

Ariano Irpino, la città ricorda le vittime del Covid con 48 rintocchi di campana della cattedrale, corrispondenti al numero di morti

Ariano Irpino, la città ricorda le vittime del Covid con 48 rintocchi di campana della cattedrale, corrispondenti al numero di morti nell’ultimo anno. È stata inoltre inaugurata una targa nell’atrio di palazzo di città che resterà per sempre nella memoria di tutti. “A perenne memoria degli arianesi vittime della nefasta pandemia da Covid-19. Concittadini indifesi di fronte al terribile e sconosciuto virus, morti in solitudine, privati del conforto amorevole dei familiari. L’amministrazione comunale, con questa lapide, vuole ricordare il dramma vissuto dalla città, affinchè nessuno, nel tempo a venire, possa essere dimenticato.”

Ariano Irpino ricorda le vittime del Covid

Presenti in piazza Plebiscito il Vescovo della Diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia, Monsignor Sergio Melillo, l’ex commissario prefettizio Silvana D’Agostino,il sindaco della città, Enrico Franza , con gli assessori e i consiglieri comunali, l’onorevole Generoso Maraia, il direttore generale dell’Asl, Maria Morgante con il direttore ospedaliero, Silvio D’Agostino e il direttore del Distretto Antonio Mainiero,i rappresentanti delle forze dell’ordine e del Corpo dei Vigili Urbani, le associazioni di volontariato. Non potevano mancare i familiari delle vittime del Covid.


Articoli correlati

Back to top button