Cronaca

Area Vasta, firmata l’intesa con la Città del vino

AVELLINO. Firmato questa mattina, a Palazzo di Città, il protocollo d’intesa tra i comuni dell’Area Vasta e l’Associazione Nazionale Città del Vino. A siglare il documento le firme del Sindaco di Avellino – comune capofila -Paolo Foti e del presidente dell’Ancv, Floriano Zambon. Presenti al tavolo, anche Arturo Iannaccone (Assessore ai Fondi Europei del Comune di Avellino), Paolo Benvenuti, Paolo Corbini (rispettivamente Direttore e Vicedirettore dell’Ancv) e lo staff del Servizio Strategico Europa di Palazzo di Città.

 

Gli interventi

 

«Il nostro obiettivo – ha spiegato il presidente Zambon – è quello di connettere questa Area Vasta, che comprende tre Docg, ad aree più vaste e alla Rete Europea delle Città del Vino, nella quale confluisce anche la nostra Associazione. Il vino è ambasciatore del territorio di provenienza e rappresenta uno degli asset più importanti nella formazione del brand territoriale».

«Il protocollo – ha affermato l’Assessore Iannaccone – concretizza uno degli assi portanti nell’Accordo di Programma Quadro, quello riguardante le Vie del Vino. L’Ancv, in questo senso, rappresenta il livello istituzionale più alto e raccorda 500 comuni italiani ed ha una valenza riconosciuta a livello europeo. L’obiettivo è rendere attrattiva l’Irpinia nel circuito del turismo legato al vino. Svilupperemo un partenariato con l’Assocazione Nazionale Città del Vino per partecipare ai bandi europei».

«L’Area Vasta è la vera opportunità di sviluppo per il nostro territorio – ha sottolineato il Sindaco di Avellino, Paolo Foti e passa dal trasporto ferroviario e dalla valorizzazione delle nostre eccellenze. L’obiettivo è creare il brand Irpinia, ovvero l’occasione di far sì che le nostre realtà si impongano nel mercato del turismo stanziale».

Articoli correlati

Back to top button