Cultura ed eventi

Avellino, Angela Caterina in “Emma B. La vedova Giocasta”

AVELLINO. Sabato 20 gennaio alle ore 19.30 e domenica 21 gennaio alle 20.30 il Teatro d’Europa presenta Angela Caterina in “Emma B. La vedova Giocasta” di Alberto Savinio regia Luigi Frasca.

 

La vedova Giocasta

 

La Emma B. del titolo è una madre in attesa del figlio, che sta per fare ritorno a casa dopo un’assenza di quindici anni. In un ambiente surreale (scena semplice ma ben costruita, con un’appropriata disposizione degli appoggi visivi), ella racconta – a se stessa, al pubblico – il morboso attaccamento per il figlio, convincendosi che il suo arrivo ricomporrà finalmente il loro legame; legame che lui stesso aveva voluto interrompere senza riuscirci, se dobbiamo credere alle parole di Emma, che nelle donne amate dal figlio non vede che repliche di se stessa. Il suo lungo monologo accumula in un disomogeneo flusso di coscienza riflessioni e tracce di memoria sconcertanti (nelle quali sono trasposti e trasfigurati spunti autobiografici di Savinio, ricorrenti peraltro anche nelle sue opere pittoriche). E in un intreccio di cubi che giganteggia al centro della scena – dentro il quale, come scopriamo, ancora sono custoditi gli abiti del figlio, simulacri dell’assente – Emma concluderà il suo grottesco agghindarsi, come se di lì a poco dovesse bussare un amante riconquistato. Come avviene sempre in Savinio, il Mito dunque si rovescia, facendosi squallido e quotidiano, sicché una Giocasta prossima alla monomania può trionfare, o credere di trionfare, su un fuggitivo Edipo.

 

Per info e biglietti visitare il sito ufficiale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button