Cronaca

Avellino, calci e pugni a poliziotti e vigili: nigeriano bloccato in villa comunale

Aggressione a tre poliziotti nella giornata di ieri, domenica 19 luglio, ad Avellino. Un 22enne nigeriano, già protagonista di altri episodi simili, ha seminato il panico al Corso di Avellino aggredendo tre agenti della Sezione Volanti della Questura e della Polizia Municipale. L’aggressione è avvenuta nella tarda mattinata quando il giovane ha dato in escandescenze prima davanti alla chiesa del Rosario e poi nella villa comunale dove è stato bloccato dalla polizia e dai vigili urbani come racconta l’edizione odierna de Il Matitno.

Aggressione a tre poliziotti ad Avellino, fermato 22enne nigeriano

Il giovane si è avventato contro di loro sferrando calci e pugni con due vigili urbani e un poliziotto che hanno riportato ferite con prognosi che vanno dai tre ai sette giorni. Per il 22enne è scattata la denuncia a piede libero. Attimi di paura per le famiglie che in quel momento passeggiavano nel centro del capoluogo irpino.

Attimi di paura

Il 22enne ha dato in escandescenze nei pressi del Rosario prima di raggiungere la villa comunale dove ha seminato il panico inveendo contro persone e piccoli che giocavano. Quando sono arrivati i caschi bianchi e gli agenti delle Volanti, la reazione del ragazzo è stata violenta. Ha aggredito i rappresentanti delle forze dell’ordine.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button