Cronaca

Acqualonga e ponte Morandi, Autostrade ha mentito: le intercettazioni mettono i brividi

Le intercettazioni di alcuni dirigenti di Autostrade gettano una nuova ombra sulle inchieste relative alla strage di Acqualonga e al crollo del ponte Morandi.

Strage di Acqualonga e ponte Morandi: le inquietanti intercettazioni dei dirigenti Autostrade

Sotto esame, da parte della procura di Genova, le intercettazioni relative a Paolo Berti, direttore Operazioni centrali di Autostrade quando crollò il ponte Morandi.

La procura di Genova ha trasmesso gli atti ai colleghi di Avellino, che indagano sulla strage del viadotto Acqualonga.

L’intercettazione

In una conversazione telefonica intercettata, Paolo Berti parla con Michele Donferri Mitelli, ex responsabile nazionale manutenzione di Aspi.

Berti si rammarica di non aver detto la verità, mandando in galera anche altre persone, mentre il suo interlocutore loda la sua lungimiranza, affermando che grazie alla sua omissione avrebbe potuto “stringere un accordo con il capo”.

 

Articoli correlati

Back to top button