Cronaca

Batteri fecali nell’acqua a Bagnara, scatta l’ordinanza

Acqua contaminata a contrada Bagnara, scatta l'ordinanza. Si tratta di un marcato inquinamento di origine fecale

Stop all’utilizzo dell’acqua di contrada Bagnara: arriva l’ordinanza che ne vieta l’utilizzo per bere e cucinare. Un’ordinanza che arriva dopo i prelievi dell’Alto Calore che ha fatto esaminare dall’Asl di Avellino diversi campioni di acqua, riscontrando, in alcuni casi, un marcato inquinamento di origine fecale e, in altre, un’evidente contaminazione microbiologica come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Acqua contaminata a contrada Bagnara, scatta l’ordinanza

E così, il vice sindaco Carmine Grasso, ha firmato l’ordinanza di carattere contingibile ed urgente con il quale ha disposto, al fine di evitare potenziali pericoli alla salute degli interessati, in via precauzionale, la sospensione dell’uso potabile dell’acqua limitatamente alle utenze ubicate in località Bagnara, fino a nuova disposizione di revoca del provvedimento.

Inoltre, l’Alto Calore ha comunicato al Comune di Ariano Irpino che sono in fase di esecuzione ulteriori scarichi ai terminali di rete e prelievi per la verifica della qualità dell’acqua distribuita. A giorni ci dovrebbe essere il responso definitivo con l’eliminazione dell’inconveniente registrato.

Articoli correlati

Back to top button