Cronaca

14enne sparato a Caserta, giovane promessa dell’Avellino Calcio

Restano critiche le condizioni del ragazzo di 14 anni colpito da un proiettile vagante nel pomeriggio del 24 dicembre a Parete, in provincia di Caserta. Il ragazzino, conosciuto nel piccolo centro del casertano come una giovane promessa del calcio, avrebbe dovuto firmare a giorni, un contratto con l’Avellino Calcio. Al momento il ragazzo, dopo essere stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, resta in coma farmacologico all’ospedale di Caserta.

 

L’incidente

 

Il ragazzo era seduto su una panchina in strada, in compagnia di alcuni amici all’esterno di un bar in via Vittorio Emanuele, il corso principale di Parete, quando un proiettile lo ha colpito alla testa. Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri di Aversa che indagano sulla vicenda, il proiettile sarebbe stato esploso per caso da un balcone. Subito dopo l’incidente, il ragazzo è stato trasportato all’ospedale Moscati di Aversa, prima di essere trasferito d’urgenza all’ospedale di Caserta dove è stato operato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button